Letture – Comportamento organizzativo

Comportamento organizzativo – Robert Kreitner, Angelo Kinicki

comportamento-organizzativo

Ogni tanto è necessario, per chi fa il mio lavoro, tornare a leggere manuali sulle tematiche manageriali più ricorrenti. Qualche settimana fa mi sono imbattuto in libreria in questo nuovo manuale di comportamento organizzativo scritto da due autori di cui non avevo mai sentito parlare. Ho deciso di acquistarlo perché l’edizione italiana è curata da Cristina Bombelli e Barbara Quacquarelli dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Generalmente i testi americani sul comportamento organizzativi sono più semplici e immediati di quelli italiani, ma a volte hanno esempi molto lontani dalla nostra realtà In questa edizione è possibile trovare un buon compromesso tra specificità italiana e approccio didattico americano.

Non è il miglior testo di comportamento organizzativo che io abbia letto, tuttavia, lo consiglio per chi volesse conoscere le tematiche di base connesse alla leadership, agli atteggiamenti mentali, alla gestione dei gruppi e alle teorie motivazionali. Rispetto ad altri testi, ha il vantaggio di essere veramente di facile lettura e ricco di illustrazioni e schemi che facilitano la comprensione. Non lo consiglio, invece a chi volesse aggiungere qualcosa in più rispetto ad un già consolidato bagaglio di conoscenze in questo campo. Si tratta di un libro che tratta un ampio spettro di argomenti (non tutti i manuali di comportamento organizzativo affrontano anche il tema dell’etica, della gestione delle diversità e di negoziazione), tuttavia, proprio per questo, non va in profondità, si limita a presentare le argomentazioni di base e gli ultimi sviluppi della letteratura sull’argomento.

Per chi fosse veramente interessato ad analizzare aspetti quali la percezione di sé, le dinamiche di gruppo, gli atteggiamenti mentali, le interazioni complesse, ecc. consiglio il libro “Psicologia Sociale” di Eliot Smith, e Diane Mackie. Un testo, al tempo stesso facile, ma profondo, ricco e coinvolgente.

3 thoughts on “Letture – Comportamento organizzativo

  1. Salve, ero intenzionato all’acquisto del libro ma la sua recensione mi ha un po’ dissuaso..
    Le chiedo quindi se saprebbe consigliarmi un valido testo sul Comportamento Organizzativo che ritiene più valido.
    Cordialità

  2. E’ difficile dire quale testo di comportamento organizzativo sia il migliore in assoluto. Dipende molto dalle esigenze di chi legge e dal grado di conoscenza ha già delle tematiche trattate. Se si intende approcciare l’argomento per la prima volta (o comunque con una conoscenza non approfondita dei temi) il testo di Kreitner e Kinicki è assolutamente consigliabile anche perchè affronta argomenti molto ampi ed eterogenei. Nel commento ho consigliato il testo “Psicologia Sociale” anche se non è un testo di management perchè abbina rigore accademico a facilità di lettura e comprensione. Se è alla ricerca di un testo più approfondito e di taglio accademico può leggere il libro “Comportamento Organizzativo” di Tosi e Pilati. Rispetto a quello di Kreitner è più rigoroso/formale ma meno ampio e meno facile da leggere.
    Se però ha già una buona conoscenza dei temi legati al comportamento organizzativo le consiglio di scegliere testi più verticali che si concentrano solo su uno dei temi (la leadership, il diversity management, il teamworking, ecc.). Di solito questo approccio è più utile a fare passi avanti nella comprensione della materia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...