Opere di fantasia…

 “Affermare che l’economia della Svezia sia sull’orlo del tracollo è un nonsenso“. Aveva replicato fulmineo Mikael. La famosa di Tv4 aveva assunto un’aria perplessa: “In questo momento stiamo assistendo al più imponente crollo singolo della Borsa svedese, e lei parla di nonsenso?”

Occorre distinguere fra due cose, l’economia svedese e il mercato borsistico svedese. L’economia svedese è la somma di tutte le merci e i servizi che si producono ogni giorno in questo Paese. Sono i telefoni della Ericsson, le automobili della Volvo, i polli della Scan, e i trasporti da Kiruna a Skovde. Questa è l’economia svedese, che è esattamente forte o debole quanto lo era una settimana fa.”

Fece una pausa ad effetto per bere un goccio d’acqua.

La Borsa è qualcosa di totalmente diverso. Lì non c’è nessuna economia e nessuna produzione di beni e servizi. Lì ci sono solo fantasie dove di ora in ora si decide che adesso questa o quella società vale tot miliardi in più o in meno. Questo non ha proprio niente a che fare con la realtà o con l’economia del Paese.”

 (Mikael Blomkvist giornalista economico protagonista del romanzo “Uomini che odiano le donne” di Stieg Larsson, Marsilio, 2007)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...