Il lavoro perduto e ritrovato (ed. Mimesis 2012)

Esce oggi in libreria il testo “Il lavoro perduto e ritrovato” curato da Gianni Vattimo, Pasquale Davide De Palma e Giuseppe Iannantuono. Il libro raccoglie e approfondisce i lavori presentati all’interno del Convegno promosso dall’ALDE (Alliance of Liberals and Democrats for Europe) Il Mercato del Lavoro nella Strategia Europea 2020” tenutosi a Torino nell’ottobre 2011.

Il libro tocca diversi temi legati al lavoro e dedica un ampio spazio al management della complessità. Oltre al mio contributo (“La Rivoluzione della Complessità, per un Management Controcorrente”) vi segnalo i contributi di Gianfranco Dioguardi (“Il Lavoro nell’Era del Management della Complessità”), di Gianfranco Rebora (“Il Governo dell’Impresa e il Management della Complessità”) e di Franco Debenedetti (“Gestione della complessità: tanti luoghi comuni, una prospettiva”) con cui abbiamo avuto un interessante e acceso confronto durante il convegno e che si riflette nei rispettivi paper.

Di seguito le prime righe del mio testo “La rivoluzione della complessità, per un management controcorrente”:

Il titolo di questo articolo sembrerebbe augurarsi l’emergere di un management controcorrente per affrontare la rivoluzione della complessità. In realtà quello che vorrei sottolineare è che oggi il management, con i suoi approcci, i suoi dogmi e le sue pratiche, è già fortemente controcorrente rispetto all’attuale ambiente competitivo e sociale. Una rivoluzione, se vogliamo usare questo termine, è quindi necessaria, non per creare un management “controcorrente”, bensì per riallineare gli approcci e le metodologie di gestione aziendale ad un mondo fortemente interconnesso.

Perché oggi il management, inteso come corpo di conoscenze, teorie e prassi nel campo della gestione aziendale, appare “controcorrente” rispetto alla realtà che deve affrontare? Sono almeno cinque gli assunti che costituiscono le basi del management:

  1. 1.         Il controllo;
  2. 2.         la modellizzazione,
  3. 3.         la ricerca di efficienza;
  4. 4.         il profitto come fine;
  5. 5.         la riduzione di incertezza.

Per approfondimenti (presentazione e  indice del libro) cliccate qui. Il libro è disponibile su Amazon.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...